Mi dispiace ma non è possibile fare click con il tasto destro...

Categoria: Palazzi bolognesi

Quadri di una esposizione: gli affreschi nei Palazzi storici di Bologna

I Palazzi nobiliari bolognesi rappresentano, assieme ai portici, un simbolo distintivo della città. I più famosi sono quelli senatorii, ovvero le dimore delle Famiglie aristocratiche che, tra il 1466 e il 1797, fanno parte del Senato bolognese. Il Palazzo è simbolo della sicurezza, della cultura, della collocazione nella città e le sue forme architettoniche contraddistinguono il grado di prestigio della Famiglia che lo abita. I Palazzi senatorii non presentano di solito i tradizionali portici e si accede al loro interno […]

Gli affreschi di Palazzo Poggi e la Torre della Specola

Palazzo Poggi, in via Zamboni n. 33, a Bologna, a differenza di molti altri edifici storici bolognesi, non appartenne ad una famiglia senatoria, pur conservando la stessa una posizione di rilievo nella vita pubblica cittadina, che traspare proprio dai fasti di questo Palazzo. La sua costruzione risale al 1549, per opera di Alessandro Poggi, ma il suo vero promotore, alla morte del fratello Alessandro, è stato Giovanni Poggi, tesoriere pontificio e nunzio apostolico presso l’Imperatore Carlo V. Giovanni ha notevole peso nelle […]

Il Palazzo dell’Archiginnasio, l’antica sede dell’Università a Bologna

Il Palazzo dell’Archiginnasio viene eretto a Bologna fra il 1562 ed il 1563, per volere del Legato pontificio in città, il cardinale Carlo Borromeo, su progetto dell’architetto bolognese Antonio Morandi detto Terribilia, con lo scopo, nel clima culturale del Concilio di Trento, di dare una sede unitaria all’insegnamento universitario, fino ad allora disperso in vari edifici. Il Palazzo presenta all’esterno un lungo portico di 30 arcate e si articola in due piani intorno ad un cortile centrale a doppio ordine di […]

Scaloni, affreschi e intrighi a Palazzo Merendoni

Palazzo Merendoni si trova in via Galliera n. 26, la strada più nobile di Bologna prima della costruzione di via dell’Indipendenza, a fine ‘800. Appartenuto alla famiglia Bonfiglioli, poi ai Dolfi, e, dal 1769, al cantante Giuseppe Manfredini, viene acquistato nel 1773 dai conti Merendoni, che lo ristrutturano a partire dal 1775, sotto la guida dell’architetto e scenografo Raimondo Compagnini. A lui si devono la facciata, lo scalone e i locali interni costruiti secondo lo stile neo-cinquecentesco. Ritroviamo così nel […]

Scale e scaloni monumentali nei Palazzi storici di Bologna

I palazzi nobiliari bolognesi rappresentano, assieme ai portici, un simbolo distintivo della città. I più famosi sono quelli senatorii, le dimore delle famiglie aristocratiche che, tra il 1466 e il 1797, fecero parte del Senato bolognese. Il ‘500 è il secolo decisivo per l’assetto politico e, di conseguenza, fisico della città di Bologna. In questo secolo avviene il consolidamento delle famiglie egemoni, attraverso l’investimento dei capitali accumulati con la mercatura, con l’attività bancaria, con l’attività industriale legata alla produzione e […]

Le sale di Palazzo Caprara a Bologna

La famiglia Caprara è presente sulla scena politica bolognese sin dal ‘300. I Caprara si arricchiscono esercitando le attività di merciai e di tintori, entrando così nel Senato cittadino nel 1616. In previsione di questo evento Francesco Ercole Caprara, importante notaio bolognese, nel 1561 avvia l’edificazione di un suo Palazzo di grandi dimensioni, una sorta di palazzo di rappresentanza al fine di esaltare l’ascesa economica della propria famiglia. Questa vocazione di palazzo di rappresentanza si è conservata negli anni, tanto […]

La famiglia Gozzadini a Bologna

Il nome dei Gozzadini compare nei documenti bolognesi del tempo già a partire dall’anno Mille, e dopo di allora rimane fortemente intrecciato con le vicende cittadine, nelle quali i vari membri della famiglia ricopriranno sempre posizioni di prestigio. Sono tra i primi ad ottenere un seggio nel Senato cittadino nel 1466 e lo conservano quasi ininterrottamente sino alla soppressione napoleonica. Circa duecento Gozzadini siederanno nei vari Consigli cittadini, e ben ventiquattro di loro saranno chiamati come Podestà in varie città […]

Le Collezioni Comunali d’Arte di Bologna sono ospitate a Palazzo d’Accursio

Palazzo d’Accursio è la sede del governo della città di Bologna, da quando, nel 1336, diventa residenza degli Anziani, cioè del Senato, la massima magistratura cittadina, che si radunava al primo piano nell’attuale Sala d’Ercole. Nel giugno del 1512 la cacciata definitiva dei Bentivoglio da Bologna, consegna la città nelle mani del Papa. Si costituisce una sorta di governo misto, retto da un lato dal Senato, formato dalla nobiltà bolognese, dall’altro dal Cardinal Legato. Figura quest’ultima molto importante, eletta dal […]

Palazzo Aldrovandi Montanari e Villa Aldrovandi Mazzacorati a Bologna

La famiglia Aldrovandi appartiene al novero della più antica nobiltà senatoria bolognese. Aggregata al Senato cittadino nel 1467, fra i membri della famiglia, merita un cenno particolare Ulisse Aldrovandi (1522-1605), il grande medico e naturalista che a fine ‘500 impianta il Giardino dei Semplici (piante officinali) ove ora c’è l’ex Sala Borsa nel Palazzo Comunale. Fin dal 1463, la famiglia inizia ad acquistare alcune case situate in via Galliera, e già nei primi decenni del ‘500 inizia la costruzione del […]

C’era una volta a Bologna, Canton de’ Fiori

Canton de’ Fiori era una via di Bologna tortuosa e stretta, il cui nome fa riferimento alla zona in cui si vendevano fiori freschi tutto l’anno. Sostituita dalla costruzione della nuova via Indipendenza, tra il 1885 ed il 1889, collegava via Rizzoli a via Altabella, dove era ancora presente piazza San Pietro, davanti alla Cattedrale. Su Canton de’ Fiori si affacciava Palazzo Scappi, ora Casa Stagni, un Palazzo senatorio del 1545, situato all’angolo tra le attuali via Indipendenza e via […]