Mi dispiace ma non è possibile fare click con il tasto destro...

Un balcone si affaccia su Bologna: San Michele in Bosco

Un balcone si affaccia su Bologna: San Michele in Bosco

Appena arrivati nel piazzale-sagrato dove si erge la Chiesa di San Michele in Bosco, si ha subito l’impressione che ho citato nel titolo. Le colline di Bologna, pur a pochi passi dalla città, offrono spesso questo aspetto al visitatore. Una sensazione che vale per Villa Aldini, che si affaccia dalla collina di fronte alla Chiesa (foto n.2), ed ancor di più per questo Complesso monumentale, che comprende la Chiesa e l'adiacente ex-Convento degli Olivetani, acquistato sul finire del XIX secolo dal chirurgo Francesco Rizzoli e donato alla Provincia di Bologna affinché vi realizzasse un centro specializzato in ortopedia, l'attuale Istituto Ortopedico Rizzoli.

L'elegante interno della Chiesa, a due piani, è ravvivato da preziosi dipinti e sculture dei secoli XVI e XVII. Di origini remote (la prima pietra fu posta da Papa Eugenio IV nel 1437), la Chiesa di San Michele in Bosco venne ricostruita in epoca medievale e riedificata nelle forme attuali nel secolo XV, tra il 1517 e il 1523, dai Monaci Olivetani, qui insediati fin dal 1364 su concessione di Papa Urbano V. L'armoniosa fronte rinascimentale è opera dell'architetto ferrarese Biagio Rossetti, mentre il finissimo portale marmoreo si deve al senese Baldassarre Peruzzi (1522) (foto n.5). La ristrutturazione della Chiesa fu l'occasione per commissionare numerose opere di pittura. Infatti tra il 1517 e il 1525 troviamo attivi in San Michele: Innocenzo da Imola, il Bagnacavallo, Biagio Pupini e Girolamo da Cotignola, vale a dire un gruppo di pittori che incarnava a Bologna in quel periodo il nuovo verbo 'raffaellesco' ormai ovunque dilagante. Nel 1539 approda al colle anche Giorgio Vasari dipingendo tre tavole per il Refettorio raffiguranti Cristo in casa di Marta, la Cena di San Gregorio, Abramo nella valle di Mambre. In loco oggi è soltanto una copia della prima (l'originale è provvisoriamente presso la Pinacoteca di Bologna).

Il complesso monastico di San Michele in Bosco possiede quindi uno straordinario valore architettonico ed artistico ed ospita opere d'arte di oltre quattro secoli. Ne fanno parte, oltre alla Chiesa, il Chiostro ottagonale, che rappresenta un unicum nel panorama monastico bolognese. Realizzato sempre su disegno del Fiorini tra il 1602 e il 1603, è affrescato dalla scuola di Ludovico e Paolo Carracci e da Guido Reni (anche se gli affreschi oggi sono in parte perduti); l’ex Refettorio dei monaci, con le tavole del Vasari, la superba Biblioteca, affrescata nel `600 da Domenico Maria Canuti nonché la Sagrestia e il Coro notturno, ammantati di magnifici affreschi cinquecenteschi. Interessanti anche gli affreschi ancora ben conservati lungo i corridoi dell’ex sede conventuale, ora struttura dell’ospedale.

Le fotografie

0
Bologna dal balcone-piazzale di San Michele in Bosco
0
Bologna, San Michele in Bosco (1)
0
Bologna, San Michele in Bosco, , interno della Chiesa, confessionale intarsiato
0
Bologna, San Michele in Bosco, Chiostro ottagonale dei Carracci-2
0
Bologna, San Michele in Bosco, Chiostro ottagonale dei Carracci
0
Bologna, San Michele in Bosco, ex refettorio-2
0
Bologna, San Michele in Bosco, ex refettorio-4
0
Bologna, San Michele in Bosco, ex refettorio-5
0
Bologna, San Michele in Bosco, ex refettorio-6
0
Bologna, San Michele in Bosco, ex refettorio
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-2
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-4
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-6
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-8
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-9
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-11
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-12
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-13
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-14
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-16
0
Bologna, San Michele in Bosco, interno della Chiesa-17
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento-2
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento-3
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento-4
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento-5
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento-6
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento, Onofrio da Fabriano, seconda meta' sec.XV
0
Bologna, San Michele in Bosco, l'ex Convento
0
Bologna, San Michele in Bosco, la Biblioteca disputa domenicani vs. francescani
0
Bologna, San Michele in Bosco, la Biblioteca-3
0
Bologna, San Michele in Bosco, la Biblioteca-4
0
Bologna, San Michele in Bosco, la Biblioteca-5
0
Bologna, San Michele in Bosco, la Biblioteca
0
Bologna, San Michele in Bosco, la Chiesa
0
Bologna, San Michele in Bosco, portale della Chiesa di Baldassarre Peruzzi, in pietra d'Istria, 1523
0
Bologna, San Michele in Bosco
0
San Michele in Bosco, Chiostro ottagonale dei Carracci
0
San Michele in Bosco, ex refettorio
0
San Michele in Bosco, interno della Chiesa
0
San Michele in Bosco, l'ex Convento, corridoio lungo 162 metri
0
San Michele in Bosco, l'ex Convento, Jacopo della Quercia
0
San Michele in Bosco, la Biblioteca
0
San Michele in Bosco, la Chiesa, portale di Andrea da Formigine
0
San Michele in Bosco, la Sagrestia-2
0
San Michele in Bosco, la Sagrestia-3
0
San Michele in Bosco, la Sagrestia

lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.