Mi dispiace ma non è possibile fare click con il tasto destro...

Archivi degli autori: Guido Barbi

Scale e scaloni monumentali nei Palazzi storici di Bologna

I palazzi nobiliari bolognesi rappresentano, assieme ai portici, un simbolo distintivo della città. I più famosi sono quelli senatorii, le dimore delle famiglie aristocratiche che, tra il 1466 e il 1797, fecero parte del Senato bolognese. Il ‘500 è il secolo decisivo per l’assetto politico e, di conseguenza, fisico della città di Bologna. In questo secolo avviene il consolidamento delle famiglie egemoni, attraverso l’investimento dei capitali accumulati con la mercatura, con l’attività bancaria, con l’attività industriale legata alla produzione e […]

Il Portico di San Luca collega Bologna al Santuario omonimo

Rientrando in città, il bolognese che scorge da lontano la sagoma del Santuario della Beata Vergine di San Luca, sa di essere di nuovo a casa. Si ha notizia di un primo eremo edificato nel 1194 sul colle della Guardia, uno sperone alto quasi 300 metri a sud-ovest del centro storico di Bologna, per custodire e venerare un’antica icona di origine bizantina portata dalla Terra Santa, la Madonna del Monte della Guardia, custodita dalle monache di Santa Maria del Monte […]

La Basilica di San Francesco a Bologna

Francesco di Assisi invia a Bologna nel 1211 il confratello Bernardo di Quintavalle per istituire un convento francescano, realizzato inizialmente nella Chiesetta di Santa Maria delle Pugliole, presso il Porto e l’attuale Piazza dei Martiri. Dal 1221, lo stesso anno della scomparsa a Bologna del predicatore spagnolo Domenico di Guzman, l’intervento diretto per predicare ed insegnare di Francesco, assieme al frate Antonio da Padova, da impulso alla presenza francescana in città. Così dal 1236 inizia la costruzione della nuova Chiesa […]

Nella culla dei Carmelitani: la Chiesa di San Martino Maggiore a Bologna

La Chiesa di San Martino Maggiore, elevata al grado di Basilica dal 1941, si erge nell’omonima piazza del centro storico di Bologna. Anticamente era chiamata San Martino dell’Aposa, per la presenza del torrente omonimo proprio sul fronte della Chiesa. Questa era infatti raggiungibile con un ponte di legno, poi eliminato a fine Quattrocento, quando il torrente viene tombato. Di questa antichissima Chiesa (è una delle più antiche della città), si hanno notizie frammentarie già nel XII secolo, anche se di […]

Lezione di San Pier Tommaso o Tomà, il dipinto ritrovato

La Basilica di San Martino Maggiore, a Bologna, anticamente chiamata San Martino dell’Aposa, per la presenza del torrente omonimo proprio sul fronte della Chiesa, ha origini antichissime e di certo si sa che viene riedificata in miglior forma nel 1217. Nel 1293 viene concessa ai monaci Carmelitani, già presenti in città ai primi del Duecento, gli stessi che reggono ancor oggi l’attuale parrocchia. Alla metà del Trecento il complesso diviene uno dei centri più importanti dello studio religioso universitario. In […]

Le sale di Palazzo Caprara a Bologna

La famiglia Caprara è presente sulla scena politica bolognese sin dal ‘300. I Caprara si arricchiscono esercitando le attività di merciai e di tintori, entrando così nel Senato cittadino nel 1616. In previsione di questo evento Francesco Ercole Caprara, importante notaio bolognese, nel 1561 avvia l’edificazione di un suo Palazzo di grandi dimensioni, una sorta di palazzo di rappresentanza al fine di esaltare l’ascesa economica della propria famiglia. Questa vocazione di palazzo di rappresentanza si è conservata negli anni, tanto […]

Cerchia di Selenite e Cerchia dei Mille, le prime mura di Bologna

Delle prime mura di Bologna, la Cerchia di Selenite, non rimangono molte tracce e nemmeno una data di costruzione. Si suppone che le prime mura fossero innalzate (raro esempio di mura cittadine del tempo) a partire dalle invasioni barbariche seguite alla caduta dell’Impero Romano, utilizzando blocchi di selenite, minerale gessoso comune sulle colline bolognesi (la base delle torri Garisenda, Galluzzi, Alberici e Azzoguidi ne sono esempio). La cerchia è detta anche delle quattro Croci, perché la leggenda vuole che nel […]

La Chiesa di San Girolamo della Certosa di Bologna

Chi si reca al cimitero della Certosa per portare un fiore ai propri cari, non ha subito la percezione di trovarsi in ex Monastero certosino. La Certosa di San Girolamo di Casara, prima di essere soppressa nel 1796 e adibita a cimitero comunale nel 1801, è stata un importante centro religioso certosino sin dal 1376, anno del primo completamento. Lo si può intuire dalla vastità della struttura, osservando meglio i Chiostri antichi e la Chiesa, pur rimaneggiati nel tempo. Nel […]

La Chiesa rotonda della Madonna del Monte a Villa Aldini

La Chiesa della Madonna del Monte, secondo la leggenda, viene edificata e consacrata nel 1116 per opera della nobildonna bolognese Picciola Piatesi, sul colle di San Benedetto, poi rinominato colle dell’Osservanza. Le fonti più probabili della presenza della Chiesa sono legate a Domenico di Guzman che, ritornato a Bologna nel 1221, febbricitante cerca sollievo presso l’eremo di Santa Maria del Monte, poco prima della sua morte. Nel corso del XIV secolo nella Chiesa, nel frattempo ricostruita ed ampliata dai Benedettini […]

Arca di San Domenico

Domenico muore a Bologna il 6 agosto 1221, dopo aver trasferito la sua comunità monastica, dal primo insediamento in Santa Maria della Mascarella, alla Chiesa di San Nicolò delle Vigne, nel luogo in cui ancora oggi sorge la Basilica di San Domenico. In un primo tempo il suo corpo viene sepolto dietro l’altare maggiore della Chiesa di San Nicolò. In seguito, gli stessi Frati dell’ordine domenicano daranno vita ad una Chiesa più grande, consacrata nel 1251, nella quale poter conservare […]